Otoplastica

Otoplastica

L'otoplastica è una procedura chirurgica relativamente semplice volta a correggere l’eccessiva protrusione e l'appiattimento delle orecchie (orecchie ad ansa o a ventola)

Esistono vari tipi di deformità dell'orecchio ed ognuna di esse deve essere trattata in maniera differente. L'otoplastica è un intervento generalmente semplice volto alla correzione dell’eccessiva protrusione delle orecchie (orecchie ad ansa) e al fine di conferire una forma e una posizione più fisiologiche. L'intervento non ha assolutamente alcun effetto negativo sull'udito.

L' intervento

L'intervento può essere eseguito sia in anestesia locale che in anestesia generale, ma quest’ultima in genere viene riservata a pazienti al di sotto dei 15 anni. L'intervento consiste nell'incisione della faccia posteriore dell'orecchio con la rimozione di una piccola losanga di cute. La cartilagine vien rimodellata in modo da ottenere una migliore configurazione e la sistemazione in posizione normale alla fine dell'intervento. Viene applicata una medicazione a forma di turbante intorno alla testa in modo da proteggere entrambe le orecchie, limitare il gonfiore e ridurre la sensazione di fastidio.

Possibili Complicanze

Le complicazioni, in genere, sono rare. Un sanguinamento può presentarsi durante il primo giorno post-operatorio e potrebbe essere necessario cambiare la medicazione. Le infezioni sono rare e rispondono generalmente molto bene alla terapia antibiotica.

Raramente, per motivi non dipendenti dall'intervento ma legati alla costituzione di alcuni pazienti, sulla faccia posteriore dell’orecchio possono formarsi delle cicatrici ipertrofiche o dei cheloidi che possono però essere adeguatamente risolti con trattamenti specifici o in alcuni casi con l’iniezione di cortisone.

Ripresa dell'Attivita Fisica

Potranno essere riprese le attività sportive dopo circa 2 settimane, per gli sport più intensi sarà preferibile attendere per lo meno 5-6 settimane.

La guida dell'automobile: potrà essere ripresa dopo 3 giorni.